Mappe Antiche

 

Le Mappe Antiche

L’immagine che l’uomo ha del mondo

I sogni di scoprire terre ancora sconosciute e luoghi inesplorati hanno sempre acceso la curiosità e la fantasia umana. L’osservare una mappa antica rivela non solo la speranza della scoperta, la passione per l’esplorazione, ma denota anche come il mondo è stato delineato e svelato, fino ad arrivare a quello che oggi conosciamo.

La mappa antica sarebbe una vera e propria narrazione della scoperta del mondo, una rappresentazione della conoscenza dell’uomo in un dato momento, della sua cultura e della sua storia, se non fosse per le necessità di navigatori ed esploratori che, senza i dettagli essenziali e punti di riferimento che la mappa offre, avrebbero perso l’orientamento e la bussola.

Desideri avere una prima valutazione per una mappa antica in tuo possesso?

La Libreria Antiquaria Gonnelli Casa d'Aste organizza periodicamente aste di libri e grafica in cui spesso sono inserite mappe, cartine, atlanti e palanisferi.

Richiedi una valutazione

Valutazione mappe antichi, singole opere o collezioni

Come valorizzare al meglio un disegno antico

La Libreria Antiquaria Gonnelli Casa d’Aste offre un servizio di valutazione gratuita, confidenziale e non vincolante, di mappe e cartine geografiche antiche in vostro possesso, singole opere oppure intere collezioni. Nelle nostre vendite proponiamo un'ampia selezione di opere di bella qualità, con cui iniziare o completare al meglio la vostra collezione: una mappa antica è attualmente alla portata di tutti, le basi d’asta partono da cifre accessibili fino a stime più elevate per le opere con particolari caratteristiche quanto a storia e provenienza.

Le mappe, nella lunga storia dell’uomo, hanno consentito di vedere il mondo da più punti di vista, sempre diversi e sempre affascinanti; possiamo dire che una mappa antica non è altro che una visione del mondo e della cultura dalla quale essa proviene. L’arte cartografica risponde dunque alle esigenze della società contemporanea ad essa, esprime ambizioni, speranze e aspirazioni, e rappresenta anche gli obiettivi raggiunti. Ma la mappa può anche rivelarsi uno strumento politico, filosofico e anche propagandistico; è sufficiente mettere a confronto la mappa di Arno Peters, una proiezione egualitaria del mondo, con la prima mappa moderna realizzata da Gerardo Mercatore del 1569, utile strumento al suo tempo e che, ancora oggi, costituisce una radicata proiezione del mondo, nonostante le proporzioni di rappresentazione errate.

La mappa quindi non è stata solo un modo per rappresentare la visione oggettiva del mondo, ma esistono ancora opere antiche come cartine realizzate per essere sintesi di luoghi biblici, mitici e reali assieme. Un esempio per questo, forse il migliore, è la mappa mundi di Hereford realizzata nel 1300 circa, importante testimonianza di come nel Medioevo veniva osservato il mondo, sia quello conosciuto alle persone - il mondo reale, e sia quello ignoto - il mondo divino. Infatti, la mappa mundi non è solo una semplice collocazione di luoghi sulla carta, ma è soprattutto un bestiario e una sintesi dei saperi e delle credenze del Medioevo, una mappa definita dalla religione e quindi non uno strumento oggettivo inteso per un qualsiasi uso pratico.

La mappa antica, scienza, techina e arte


Da sapere anche che, fino alla fine del XV Secolo, le mappe disponevano i punti cardinali in modo diverso dalla disposizione attuale: anziché in nord, in alto c’è l’est, la direzione da cui sorge il sole associata alla rinascita e alla gloria di Dio in epoca cristiana. Nelle mappe antiche l’ovest è rappresentato in basso, direzione che stava a significare morte e la fine di tutte le cose, terrene e non. Infatti, anche la stessa parola “orientamento” deriva dall’antica asse est / ovest, dal latino oriens - est, dove si credeva fosse collocato il Paradiso Terrestre. Spesso, se si trattano le mappe medievali, abbiamo a che fare con le cosiddette mappe T-O ovvero mappae orbis terrae, una rappresentazione medievale in cui il Mar Mediterraneo appare sotto forma di T che divide Asia, Africa ed Europa, circondate da un grande oceano, la O. Nelle mappe T-O Gerusalemme era sempre posto al centro della mappa, mentre altre grandi città erano rappresentate attraverso torri o fortificazioni, senza badare alla precisione topografica o alle proporzioni. Una cosa è certa, e cioè che ogni mappa antica racconta una storia. La cartografia è un’arte che nella storia umana è stata applicata a molti campi, tra cui anche la medicina.

Un esempio è la mappa nel trattato Sulle modalità di trasmissione del Colera di John Snow, il medico londinese che riuscì a determinare la mappa della diffusione del colera nel quartiere Soho della metropoli inglese. Che dire delle mappe probabilmente consultate da Cristoforo Colombo prima delle sue avventure in mare, da Vasco da Gama e da Amerigo Vespucci e come, dopo queste scoperte, appaiono nelle mappe di quei tempi terre e confini mai descritti prima. Infatti, la mappa di Waldseemüller, il documento in cui compare per la prima volta la parola America non è altro che un certificato di nascita di questo continente fino ad allora sconosciuto agli europei.

Valorizzare una collezione di mappe antiche o rare, da dove iniziare?

Come valorizzare una mappa antica, un atlante storico o una veduta di paesaggio? Gonnelli offre un servizio di valutazione gratuita di mappe antiche e rare. Siamo in grado di assistervi dalla prima valutazione e fino alla conclusione della vendita. La valutazione delle mappe antiche è gratuita, confidenziale e non vincolante per le vostre opere. La Libreria Antiquaria Gonnelli Casa d’Aste è specializzata in vedute, mappe rare e atlanti. Valutiamo gratuitamente opere in vostro possesso per proporle ad un esigente clientela di collezionisti italiani e stranieri, e a coloro che desiderano lasciarsi affascinare dalle antiche tecniche cartografiche, da opere trasversali tra pittura, tecnica e scienza quali le mappe antiche.

Appassionati o collezionisti di vedute, mappe antiche e planisferi rari, desiderate completare al meglio la vostra collezione? La Libreria Antiquaria Gonnelli Casa d’Aste ha avuto modo di trattare nelle vendite periodiche molte opere d’arte di celebri cartografi quali Abraham Ortelius, Willem Blaeu, Johann Homann, Matthaus Seutter, Vincenzo Coronelli, mappe di Sebastian Munster, Giovanni Magini, Antonio Zatta. Inoltre, per la delizia di appassionati e collezionisti abbiamo potuto proporre nelle nostre aste celebri vedute quali quelle romane di Giovan Battista Piranesi, quelle veneziane del Canaletto oppure quelle fiorentine di Giuseppe Zocchi.

Cartografia - arte, tecnica e potere

Oggi la cartografia è l’insieme delle operazioni scientifiche, artistiche e tecniche che vengono usate per la rappresentazione del terreno in carte e piante, usando simboli universalmente riconosciuti. La cartografia - intesa come l’attività di costruire una mappa per rappresentare luoghi - esiste da sempre: i popoli primitivi disegnavano le loro mappe su corteccia d’albero e pietra, mentre le culture antiche messicane lerealizzavano in fibra di agave, corteccia di fico e pelli animali. Dagli antichi egizi non sono pervenute mappe o documenti cartografici che sicuramente venivano usati nelle esplorazioni e missioni faraoniche commerciali e militari. Sicuramente le antiche città usavano anche documenti e rilievi topografici, anche queste una sorte di mappe importanti in una città. La cartografia antica è un insieme di estetica e conoscenza, una forma espressiva tra la pittura e la rappresentazione concreta e tecnica del terreno. Non solo; le carte sono da sempre anche simbolo del potere poiché hanno a che fare con il controllo del territorio e con lo sviluppo delle rotte commerciali, da sempre fonte di ricchezza.

Differenze tra mappe, planisferi, mappamondi, vedute, atlanti, piante e carte geografiche

Mappa

La mappa è una rappresentazione grafica in scala bidimensionale di uno spazio o di un territorio tridimensionale, accurata dal punto di vista geometrico. La carta geografica di un territorio è una mappa. La scala è il rapporto tra le dimensioni lineari della carta e le reali distanze e lunghezze del terreno rappresentato in una carta geografica.

La carta geografica è una stampa realizzata solitamente su supporto cartaceo, strumento in cui sono rappresentate fedelmente caratteristiche fisiche, geologiche, politiche, amministrative e tematiche di un territorio.

Planisfero

Il planisfero è la rappresentazione piana della superficie terrestre, supporto che usa diverse tipologie di proiezioni (equidistante se rispetta le distanze tra due punti, equivalente o in scala se rispetta la proporzione tra le superfici, e conforme se mantiene gli angoli). La difficoltà nella realizzazione di un planisfero sta nel riprodurre una superficie tridimensionale sferica su un piano.

Mappamondo

Il mappamondo è la carta geografica con forma sferica che, generalmente, riproduce l’inclinazione dell’asse terrestre. Diversamente dal planisfero in cui la superficie terrestre è divisa in due emisferi, il mappamondo - letteralmente mappa del mondo - è usato anche per indicare il globo terrestre ed è la sua più reale rappresentazione, grazie alla forma ellissoidale.

Veduta

Rappresentazione fedele del paesaggio in cui prevale l’elemento architettonico sul naturale o in genere si riproduce topograficamente la realtà. Generalmente s’intendono le vedute panoramiche di paesaggi o di città, prese da una prospettiva aerea (es. a volo d’uccello) e le vedute prospettiche relative a elementi architettonici quali edifici, piazze e luoghi caratteristici delle città.

Atlante

Raccolta di riproduzioni cartografiche di una zona terrestre più o meno estesa che può comprendere una regione, una o più nazioni oppure un continente; sono inclusi negli atlanti le riproduzioni della volta celeste (atlante celeste) o della superficie di un pianeta o di un altro astro.

La Libreria Antiquaria Gonnelli – Casa d’Aste è composta da un team di esperti in grado di assistervi dalle prime fasi della valutazione di una qualsiasi opera su carta, mappa antica, disegno, libro o manoscritto in vostro possesso, fino alla sua vendita. Esaminiamo in modo gratuito e senza impegno singole opere o intere collezioni di opere su carta al fine di esprimere un giusto valore di mercato e valorizzare al massimo del patrimonio in vostro possesso.

I nostri esperti

Esperienza ed expertise, passione per i libri antichi, stampe, mappe rare.
Con Gonnelli il vostro patrimonio è in buone mani

Marco G. Manetti
Marco G. Manetti
Responsabile
Veronica Fusini
Veronica Fusini
Responsabile e Referente
Laura Nicora
Laura Nicora
Consulente Autografi e musica
Alessandro Durazzi
Alessandro Durazzi
Esperto

Alcune delle migliori aggiudicazioni