Asta 27 / Grafica & Libri

mar 1 -  gio 3 OTTOBRE 2019
 Anonimo francese del XVII secolo : Opérateur céphalique (Lustucru).  - Asta Grafica & Libri - Libreria Antiquaria Gonnelli - Casa d'Aste - Gonnelli Casa d'Aste
Lotto 177

Anonimo francese del XVII secolo

Opérateur céphalique (Lustucru).

1660 ca.

Bulino. mm 198x310. Stampa satirica. In Francia, nell'anno 1659, fu pubblicato un almanacco che conteneva la scena di una fucina piena di teste mozzate di donna. Opuscoli effimeri e almanacchi rappresentavano letture a grande diffusione popolare nell'Europa del XVII secolo. La loro compilazione era affidata ad astrologi, medici e topografi ed i vecchi numeri venivano reciclati come carta da imballaggio o carta igienica. I loro contenuti spaziavano dal riassunto di fatti e intrattenimento, calendari, dettagli di festività, tavole delle maree, tassi di cambio e previsioni astrologiche, nonché canzoni, storie, consigli medici, riassunti di eventi recenti e stampe come quella presente, che potevano essere apprezzate anche da chi non sapeva leggere. In questo almanacco del 1659, ora perduto, fece la sua prima apparizione un personaggio di nome Lustucru, un fabbro trasformato in chirurgo del cervello o "opérateur cephalique". Lo si vede nell'atto di sollevare la mazza sopra la testa di una donna, che stringe con un paio di pinze. Altre teste femminili sono lì appese aspettando il loro turno. L'insegna dell'officina mostra la testa di una donna decapitata sopra le parole "Tout en est bon", dal proverbio "Une femme sans tête: tout en est bon", che significa "Una donna senza testa: va tutto bene". Per rendere il messaggio assolutamente chiaro, il blocco di testo incoraggia gli uomini a portare le loro mogli difficili a questo medico capo, dove i loro cervelli saranno riforgiati e purgati da tutti i modi striduli, arrabbiati, pazzi, ribelli, ostinati e pigri. La comparsa del Lustucru ("L'eusses-tu cru?" - lo avresti creduto?) nelle satire della metà del XVII secolo la Francia può essere fatta risalire a una reazione contro il femminismo emergente nei salotti di Parigi. Anche sul versante letterario, scrittori e poeti come Madeleine de Scudéry furono satirizzati da Molière in Les femmes savantes e Les précieuses ridicules.
 



Piccoli margini oltre la linea d'inquadramento. Pieghe centrali in verticale ed in orizzontale derivanti da piegatura del foglio, rinforzate al verso. racce d'uso. Per il resto conservazione ottima.

Base d'asta
EUR 380,00
venduto : Registrazione