Asta 50 / Libri, autografi e manoscritti

mer 6 MARZO -  gio 7 MARZO 2024
Lotto 403

Ghirardelli Cornelio

[ Jérôme David (Vaudoy-en-Brie, 1590 - Parigi, 1663) ]

Cefalogia fisonomica divisa in dieci deche, dove [...] si esaminano le fisonomie di cento teste humane che intagliate si vedono in quest'opera...

In Bologna: presso gli heredi di Evangilista Dozza e compagni, 1630. (Al colophon:) In Bologna: presso Clemente Ferroni, ad instanza degli heredi di Evangelista Dozza, e compagni, 1630.

In-4° (mm 223x155). Pagine [20], 628, [20]. Frontespizio calcografico con bella ed elaborata bordura architettonica con le armi del Dedicatario, ritratto di Mons. Campeggi inciso in rame a carta b2 e marca tipografica al colophon. Con 100 ritratti incisi in legno a mezza pagina nel testo entro elaborate cartouches, ciascuna con descrizione, capilettera, testatine e finalini. Ampi e diffusi fori di tarlo che coinvolgono il testo, alcuni maldestramente restaurati al frontespizio; una macchia a quest'ultimo e bruniture sparse nel testo. Rinforzo al margine interno della carta di colophon. Legatura in mezza pergamena, con punte e piatti marmorizzati; tagli rossi. Forellini di tarlo e mancanze ai piatti.



Prima edizione di questa rara e curiosa opera. Trattato di fisiognomica diviso in dieci decadi basato sugli insegnamenti e sul pensiero aristotelico. L'Autore vi esamina successivamente le diverse conformazioni dei capelli, della fronte, delle sopracciglia, della bocca, del mento, delle orecchie, della faccia e della testa di uomini e donne, ricavandone le qualità naturali e morali degli individui che presentano simili caratteristiche fisiche. Le declinazioni di tipi umani analizzati sono in tutto cento, e per ciascuno è presente una illustrazione xilografica corredata da breve descrizione in latino e sonetto in italiano. Il nostro esemplare ha tre ritratti sostituiti da altri incollati al di sopra: anche l'esemplare censito in Krivatzy 4706 ha il ritratto a pagina 181 (carta Z3) «covered by slip cancel». Cfr. Choix 7023; Cicognara 2440; Graesse III, 77; Piantanida 2189 (edizione 1674); Thorndike VIII, 454-55. Il frontespizio calcografico è opera di Jerome David. Data poco leggibile al frontespizio; secondo OPAC sembra trattarsi del 1630 e non del 1670, data di una presunta successiva emissione della stessa edizione.

Base d'asta
EUR 180,00
Fai un'offerta