Asta 50 / Libri, autografi e manoscritti

mer 6 MARZO -  gio 7 MARZO 2024
Lotto 340

Caesar Gaius Julius

Commentarii... tradotti per Agostino Urtica.

Se uendano alla botegha di Legnani al segno dell'angelo (Al colophon:) Impresso in Milano, per magistro Augustino de Vicomercato, ad instantia de miser Ioanne Iacobo & fratelli de Legnano, nel 1520 adi ultimo de aprile).

In 4° (mm 190x138). [6] 144 carte. Scompleto: assenti le carte E1-2/7-8. Frontespizio parzialmente in gotico, primo fascicolo illustrato da sette grandi xilografie nel testo di cui due sono mappe della Francia e della Spagna e una presenta la struttura del “ponte di Cesare”; altre più piccole vignette xilografiche all’inizio dei capitoli. Parte superiore del margine del frontespizio asportata di circa 1cm per eliminare firma di precedente possessore, carte occasionalmente ingiallite e con pallidi aloni/macchiette ai margini, O2v e O3r con aloni più evidenti, qualche antica postilla. Antica legatura ottenuta da un frammento di pergamena manoscritta.



RARA EDIZIONE MILANESE, PRESENTE IN SOLO SETTE BIBLIOTECHE ITALIANE, IN FASCINOSA LEGATURA COEVA IN PERGAMENA DA RIUSO vergata in una scrittura gotica libraria della prima metà del XIV secolo, apparentemente italiana ma con influenze francesi, ove la parola "medicina" compare più volte. Sono anche nominati carbone e fumo, mentre in una delle piegature interne si parla di morsi dei cani, di unguento dei morbi dei leoni e dei leopardi, e, in rosso dei morbi dei gatti rabbiosi. Il volume contiene il De bello Gallico e il De bello civili di Cesare, il De bello Gallico di Aulus Hirtius, il Bellum Africanum di incerto autore (qui erroneamente attribuito a Aulus Hirtius e a Gaius Oppius), e il Bellum Hispaniense, di incerto autore (qui erroneamente attribuito a Gaius Oppius). Contrariamente a quanto annunciato sul frontespizio, non contiene il Bellum Alexandrinum.

Base d'asta
EUR 200,00
Fai un'offerta