Asta 36 / Libri, autografi e manoscritti

mar 11 -  mer 12 OTTOBRE 2022
Lotto 18

La storia delle calze da donna

Biagi Enzo

Testo dattiloscritto sulla storia delle calze da donna, con firma e note autografe.

Fine anni '60 del XX secolo.

Dattiloscritto. Pagine 21. Racconto senza titolo (sulla prima pagina Biagi ha scritto di pugno “TESTO”), con firma e una ventina di correzioni autografe a penna (a stampatello). Carte sciolte riunite graffetta. Dimensioni 220x295 mm.

(40)


Il racconto, una vera e propria storia della calza, inizia con “Quasi prefazione. Disse l’amico: scriveresti la storia delle calzè Non ho del mio mestiere una eccessiva considerazione, capisco quel signore che affermò: il giornalista è uno che sa tutto di niente; mi ritengo votato all’attenzione dei contemporanei e non alla gloria dei posteri; in ogni caso la domanda mi parve azzardata, tenuto conto delle mie precarie conoscenze, e allettante, considerato il tema […]”. Segue un colto “esame sull’argomento”, dove Biagi – sempre con riferimento alle calze da donna - spazia dai racconti di Maupassant, ai film, alla Dietrich, a Grosz, a Touluse-Lautrec, a Casanova, alla rivista Playboy, a Brigitte Bardot, alle regine dei saloon ecc. La narrazione prosegue in modo analitico, suddividendo la storia della calza in periodi: l’antichità, il medioevo, il rinascimento, l’età della grande Elisabetta, il tempo di Rivoluzione, le follie del Novecento, per terminare con Mary Quant e la minigonna. La carrellata storica inizia con “In principio era la calza” e termina citando D’Annunzio: “le calze da donna devono essere lievi e delicate come un’ala di farfalla, trasparenti come l’aria dell’aurora di un giorno di primavera, impalpabili come un sogno”. Lo stile, lo humour, la cultura e la curiosità che traspaiono da questo testo sono i segni distintivi di uno dei più grandi giornalisti del Novecento. Il dattiloscritto è accompagnato da 39 fotografie in b/n. Il soggetto sono sempre le calze da donna, indossate da modelle, artiste famose o riprodotte in notissimi quadri. Al verso si trovano spesso il timbro Rizzoli e le indicazioni dimensionali per la stampa su periodici; talvolta il timbro del fotografo. Le fotografie ritraggono: Josephine Baker (foto Valery Paris), Jacqueline Sutton (foto Dave Cicero), Marilyn Monroe, Angie Dickinson, Marlene Dietrich, la Bella Otero e molte modelle. Dimensioni varie.

Base d'asta
EUR 200,00
Fai un'offerta