Asta 30 / Grafica & Libri

lun 19 -  mer 21 APRILE 2021
Lotto 762

L'Ordine Francescano e le Confraternite

Nomina a procuratore aggregato della Confraternita di S. Francesco.

Datato 1 ottobre 1735.

Manoscritto pergamenaceo a inchiostro dorato e bruno. 1 carta (con filigrana) seguita da 20 fogli (pergamenacei). Testo in latino. I primi tre fogli, al recto, sono dipinti a mano e riccamente decorati (rappresentano S. Francesco che riceve le stimmate con al piede della cornice lo stemma dell’Ordine Francescano, lo stemma di papa Clemente XII e lo stemma della famiglia Barberini). Segue un capolettera miniato e il testo su 19 linee realizzato all’interno di cornice dorata. In fine molte firme autografe e il sigillo in carta alle armi della famiglia Barberini. Segue una ‘Controscriptura’ realizzata a Milano nel Palazzo Arcivescovile datata 20 maggio 1726. Legatura in marocchino marrone, con decorazioni in oro alle armi dell’Ordine francescano (una croce sormonta il braccio di Cristo e quello di San Francesco). Dimensioni: 238x175 mm.



Manoscritto con intestazione ‘Franciscus / Miseratione Divina Episcopus / Hostien. & Vellitternen / S. R. E. / Cardinalis / Barberinus / Sacri Collegi Decanus & / Ven. Archiconfraternitatis / Sac. Stigmatum S. Francisci / de Urbe / Protector’ (Francesco Barberini fu vescovo dal 1726 al 1738). La nomina, in favore di Bartolomeo Marchetti Tomasi, è relativa alla Chiesa parrocchiale di S. Gervaso e Protasio ‘Loci Brannaes Plebis Martlani Mediolanensis Dioces’.

Base d'asta
EUR 1.000,00