Asta 18 / Grafica, Dipinti ed Oggetti d'Arte dal XV al XX secolo

ven 11 -  sab 12 DICEMBRE 2015
 Luigi Bonazza  (Arco, 1877 - Trento, 1965) : Dante Alighieri. L'acqua ch'io prendo giammai non si corse.  Dante Alighieri  - Asta Grafica, Dipinti ed Oggetti d'Arte dal XV al XX secolo - Libreria Antiquaria Gonnelli - Casa d'Aste - Gonnelli Casa d'Aste
Lotto 334

Luigi Bonazza (Arco, 1877 - Trento, 1965)

[ Dante Alighieri ]

Dante Alighieri. L'acqua ch'io prendo giammai non si corse.

1926.

Acquaforte in bistro su acciaio. mm 590x490. Foglio: mm 690x555. Firmata a matita in basso a destra “Bonazza” e annotata a sinistra “Acquaforte orig. (avanti lettera)” (la pre-tiratura). La più nota ed importante incisione realizzata dall'artista trentino. La stampa, di cui esiste una versione più piccola che fu allegata ad uno dei primi numeri della rivista “Studi Trentini”, ebbe un grande successo e fu altamente lodata per la sofisticata simbologia esoterica da D’Annunzio definendola “una immagine ascetica ed eroica che sembra incisa con l’acquaforte nell’acciaio dell’anima” in una lettera indirizzata all’artista che nello stesso anno eseguì un ritratto del poeta (vedi lotto 385). Luigi Bonazza, catalogo della mostra tenuta nel 1985 a Trento e Vienna, n. 158 p. 218.



Raro esemplare avanti lettera stampato in bistro. Lievi sporadiche macchie di foxing ma in ottimo stato di conservazione.

Base d'asta
EUR 1.200,00
invenduto