Asta 50 / Libri, autografi e manoscritti

mer 6 MARZO -  gio 7 MARZO 2024
Lotto 19

Appunti autografi e frammenti inediti della corrispondenza di Jacques-Henri Bernardin de Saint-Pierre

France Anatole

Dedica autografa e molte annotazioni autografe allegate al libretto Bernardin de Saint-Pierre et la princesse Marie Miesnik. Notice. Paris: J. Charavay ainÚ, 1875.

Seconda metÓ del XIX secolo.

Dedica al frontespizio e annotazioni a inchiostro nero. Testo a stampa (8 pagine) seguito dalle annotazioni di France (numerate da mano moderna 2-17). Testo estratto da l’ Amateur d'autographes. Le pagine del testo a stampa sono state tagliate e applicate su supporto cartaceo e poi legate insieme agli appunti di France e alcuni ritagli di giornale. Alcuni appunti sono datati secondo il calendario della Rivoluzione Francese. Da studiare. Ottime condizioni. Legatura in mezzo marocchino blu con angoli. Dimensioni: 260x185 mm.



Il volumetto inizia con le pagine della pubblicazione di Anatole France: B.din de Saint Pierre et la Princesse Marie Miesnik (1875). Dedica all’occhiello: A Eugène Noalbat, / souvenir sympathique / Anatole France. Seguono una serie di appunti che Anatole France definisce frammenti inediti della corrispondenza di Jacques-Henri Bernardin de Saint-Pierre, autore del romanzo Paul et Virginie, di cui alcuni scritti alla moglie. Uno è relativo alla nomina di Saint-Pierre a membro della Legion d’honneur (1806) su richiesta diretta dell’imperatore (Napoleone). Je réunis ici quelques fragments inédits de la correspondance de Bernardin. Ce sont des citations et des analyses recueillies par M. Jacques Charavay en vue du Manuel de l’amateur d’authographes : publication continuée mais non encore achevée par M. Etienne Charavay fils – M. Etienne Charavay, archiviste-paleographe, m’a ouvert ses cartons avec une bonne grâce parfaite. J’en ai tiré une lettre inédite de Bernardin de Saint Pierre à M. Deschamps, peintre. La voici. Bien que l’objet de cette lettre soit peu important, on y trouvera plus d’un trait de caractère. Il y a dans les habitudes d’esprit de Bernardin une affectation naïve qui le fait se montrer tout dans deux mots. Solitude et providence. C’est tout l’homme. […]. Il y a dans les habitudes d’esprit de Bernardin une affectation naïve qui le fait se montrer tout dans deux mots. Solitude et providence. C’est tout l’homme. […] n’admire tu pas la Providence, qui m’envoye bienfaits, grâces, faveurs, et du propre mouvement de l’empereur. Le cœur des grands rois est dans les mains […]. Jacques-Henri Bernardin de Saint-Pierre (Le Havre, 19 gennaio 1737 – Éragny, 21 gennaio 1814) è stato uno scrittore e botanico francese. Ispirato a Robinson Crusoe, di Daniel Defoe, nel 1787 scrisse il romanzo Paul et Virginie, ambientato all'Île de France, l'odierna Mauritius. Jean-Baptiste Descamps (Dunkerque, 28 agosto 1714 – 30 giugno 1791) è stato uno scrittore e pittore francese di scene campestri. Marin Étienne Charavay, nato il 17 aprile 1848 a Parigi e morto il 3 ottobre 1899 a Brolles, è stato uno storico, editore e libraio francese. Proveniente da una famiglia di librai specializzati nel commercio di autografi e nella perizia di documenti antichi, subentrò nel 1867, dopo la morte del padre Jacques Charavay, alla gestione dell'azienda di famiglia con l'aiuto dello zio Gabriel Charavay e della scrittrice Julie Lavergne. Durante l'affare Dreyfus, fu uno degli esperti ascoltati durante il processo Esterházy: Archivista ed esperto molto famoso, sembra che Charavay sia stato oggetto di manipolazione. Persone che si presentarono come parenti di Dreyfus gli avrebbero fatto una falsa proposta di corruzione, cosa che avrebbe orientato il suo giudizio nella direzione opposta alla verità.

Base d'asta
EUR 400,00
venduto : Registrazione