Asta 39 / Fotografie storiche

gio 1 DICEMBRE 2022
Lotto 23

Robert Julius Rive (Breslavia, 1817 - Napoli, 1868)

Firenze

Lotto di sei fotografie: vedute di Firenze.

[1865-1870].

Sei albumine di misure varie (mm. 250x195 circa), alcune applicate su cartoni, mm. 330x260 circa. Raffigurano vedute di Firenze e recano nelle immagini, in basso, entro etichette applicate sui rispettivi negativi, l'indicazione di autore ("RIVE", o "Rive", a destra), il soggetto e il numero di catalogo del fotografo (a sinistra): 1) "Loggia de Lanzi. Firenze. N.° 1438.", applicata su cartone con il timbro ovale a secco "ROBERT RIVE / NAPLES". 2) "1441. Palazzo del Podestà. (interno). Firenze". 3) "N°. 1452. Firenze dalla Villa di Pitti". 4) "N°. 1455. Firenze da S. Miato", applicata su cartone con, in basso al centro, il timbro a secco ovale "ROBERT RIVE / NAPLES". 5) e 6) Due vedute del Battistero su un unico cartone rifilato: "N°. 1422. Battisterio. Firenze" e "N°. 1418. Firenze Porta di Bronzo del Battistero". Lo stato di conservazione delle stampe, virate, è generalmente buono, con qualche piega e ondulazione dei fogli, qualche piega agli angoli dei cartoni di supporto, e alcune con leggera alterazione di toni lungo i margini.

(6)


Si tratta di alcune delle immagini del ricco repertorio di Robert Rive, con studio a Napoli dai primi anni Cinquanta, dedicate alle principali città e località italiane mete privilegiate dei viaggiatori del Grand Tour (cfr. lotti 22, 108-110, 145 e 147). In particolare, per le fotografie eseguite a Firenze dallo stesso Robert Rive, o da suo fratello Giulio o da altro operatore dello studio, dalla ricostruzione del catalogo proposta da Fanelli 2017, queste immagini apparterrebbero alla seconda serie dedicata alla città e dovrebbero pertanto risalire agli anni 1865-1870 (cfr. Fanelli 2017(2), III parte, p. 314). In effetti, si conosce un'altra fotografia del Battistero inclusa nel repertorio di Rive con il numero 1218, che dovrebbe risalire a una campagna precedente, probabilmente dei primi anni Sessanta (cfr. Falzone del Barbarò et al. 1989, p. 114). Tra queste fotografie, si segnala in particolare l'immagine del Duomo ripresa dal Giardino di Boboli (una veduta tipica a memoria del viaggio a Firenze), animata pittorescamente dalla presenza di tre donne che connotano il luogo appunto come tra le più suggestive mete turistiche.

Base d'asta
EUR 1.000,00
Fai un'offerta