Asta 36 / Libri, autografi e manoscritti

mar 11 -  mer 12 OTTOBRE 2022
Lotto 328

Baiardi Ottavio Antonio [e altri]

[ Filippo Morghen (Firenze, 1730 - 1807), Pietro Campana ]

Antichità di Ercolano. Catalogo degli antichi monumenti; Le pitture antiche d'Ercolano. Tomo primo (-quarto); De' Bronzi d'Ercolano. Tomo primo (-secondo).

In Napoli: nella Regia Stamperia di S.M., 1755-1771.

1) Catalogo degli antichi monumenti dissotterrati dalla discoperta città di Ercolano.... 1755. In-folio (mm 477x355). Pagine [4], XXII, 447, 1 bianca. Ampio fregio calcografico al frontespizio con stemma; capilettera, testatine e finalini incisi in rame. Gora nel margine superiore delle prime carte di volume, molte pagine con arrossature e fioriture. Legatura coeva in piena pelle spruzzata con titolo in oro su tassello al dorso. Decorazioni dorate ai comparti. Tagli rossi. 

2-5) Le pitture antiche d'Ercolano e contorni incise con qualche spiegazione. Tomo primo (-quarto). Napoli: nella regia stamperia, 1757-1765. 4 [di 5] volumi in-folio (mm 471x360). Pagine [8], 279, [9] con 1 antiporta calcografica, 1 ritratto del Dedicatario e 1 tavola a doppia pagina con il Cratere maritimo o parte del Golfo di Napoli; [14], 349, [11] con 1 ritratto del Dedicatario in principio di volume; [4], XVII, 1 bianca, 339, [13] con 1 ritratto del Dedicatario; [4], X , 368, [12] con 1 ritratto del Dedicatario in antiporta. Con nel complesso 6 tavole fuori testo e oltre 200 illustrazioni calcografiche nel testo. Alcune pagine brunite, fioriture e una gora marginale al primo volume.

6-7) De' bronzi di Ercolano e contorni incisi con qualche spiegazione. Tomo primo Dei busti. (-Tomo secondo Statue). Napoli: nella regia stamperia, 1767-1771. 2 volumi in-folio (mm 470x353). Pagine [4], XLV, 1 bianca, 280, [10], 2 bianche, 35, [2] con 1 tavola fuori testo; [4], XI, [1], 423, [15] con 1 ritratto di Carlo III in principio di volume. Con nel complesso 2 tavole fuori testo e oltre 180 illustrazioni nel testo, di cui alcune più volte ripiegate. Primo volume con bruniture e arrossature alle carte, più concentrate in alcuni fascicoli; fioriture e bruniture nel secondo.

Legatura coeva in piena pelle con titoli in oro su tassello al dorso. Decorati a ferro dorato i dorsi dei volumi; il secondo e il quarto volume delle Pitture presentano legatura coeva ma non omogenea rispetto alle altre. Tracce d'uso, difetti ai piatti e lavori di tarlo ai dorsi.

(7)


Prima e unica edizione di questo ricchissimo lavoro realizzato dall'Accademia Ercolanese. L'Accademia, fondata per volere di Carlo III di Borbone nel 1755, aveva lo scopo di censire e pubblicare i reperti archeologici rinvenuti negli scavi di Pompei ed Ercolano: le Antichità di Ercolano esposte sono la sua principale e più importante pubblicazione. Della redazione del catalogo venne inizialmente incaricato il solo Ottavio Antonio Baiardi, il quale venne presto affiancato da un comitato scientifico data la vasta portata del lavoro; le illustrazioni furono invece curate dai più importanti artisti del tempo, tra cui Filippo Morghen e Pietro Campana. L'imponente progetto editoriale prevedeva la stampa, a seguito del Catalogo del Baiardi, di 8 volumi: cinque contenenti Le pitture (1757-1779), due volumi De' bronzi (1767-1771), e un unico volume Delle lucerne e candelabri (1792). La nostra copia include, oltre al Catalogo, i primi quattro volumi delle Pitture e i due volumi dei Bronzi e risulta scompleta dell'ultimo volume delle Pitture e del tomo Delle lucerne. Blackmer sale 678: «It was the first attempt at a definitive catalogue of the buildings and antiquities excaved over a period of 46 years [...] it had an important influence on the development of neo-classical art throghout Europe». Blackmer 37, 97; Cicognara, 2645; Berlin Kat. 3947.

Base d'asta
EUR 2.600,00
Fai un'offerta