Asta 33 / Stampe, disegni e dipinti antichi, moderni e contemporanei

mer 8 -  ven 10 GIUGNO 2022
Lotto 123

Monastero di Monte Athos

Arcangelo Michele / Resurrezione-Crocifissione di Cristo. Lastra metallica in ottone incisa recto/verso per icona di carta.

Metà secolo XIX.

Lastra originale incisa da ambo le parti. mm 460x650. Al recto: Arcangelo Michele. Al verso due soggetti affiancati: Resurrezione e Crocifissione di Cristo. Rarissima matrice originale in ottone pesante per le cosiddette "icone di carta", ossia incisioni popolari raffiguranti per lo più motivi devozionali di religione ortodossa destinati alle classi meno abbienti. Sotto il dominio turco ottomano, i monasteri ortodossi orientali non erano sostenuti finanziariamente dal governo musulmano e le icone di carta erano un mezzo per raccogliere fondi per i monasteri. Le prime icone di carta sono state create come xilografie ma, con lo sviluppo della tecnologia, furono realizzate incisioni su metallo. Le tavole venivano preparate in monasteri come il Monte Sinai o il Monte Athos, e poi stampate dai greci che lavoravano a Vienna, Varsavia, Mosca e Roma. C'erano tre tipi principali: copie di icone famose detenute dai monasteri, scene di miracoli e raffigurazioni topografiche dei monasteri stessi. Le immagini erano appese alle pareti delle case di classe media e bassa al posto di pannelli di legno dipinti più costosi. Si auspicava che queste immagini avrebbero ispirato le persone a donare ai monasteri o fare pellegrinaggi per visitarli. Un'immagine stampata dal titolo Archangel Michael, Mount Athos, 1858 assai similare all'Arcangelo Michele di questa lastra, è pubblicata nell'articolo The Printmaking Tradition on Mount Athos di Markos Kampanis pubblicato in rete il 9 marzo 2015 in "Orthodox Art Journal". Una mostra dal titolo Paper Icons from Mount Athos a cura di Sheila Campbell è stata organizzata presso la Toronto University, in collaborazione con il Museo di Cultura Bizantina di Tessalonica.



-

Base d'asta
EUR 600,00
venduto : Registrazione