Asta 28 / Grafica & Libri

mar 26 -  gio 28 MAGGIO 2020
 Johannes Riepenhausen  (Göttingen, 1787 - Roma, 1860) : Socrate impara a suonare la lira.  - Asta Grafica & Libri - Libreria Antiquaria Gonnelli - Casa d'Aste - Gonnelli Casa d'Aste
Lotto 676

Johannes Riepenhausen (Göttingen, 1787 - Roma, 1860)

Socrate impara a suonare la lira.

1852

Matita e acquerello su carta color avorio non vergellata. mm 345x460. Firmato e datato in basso a sinistra. Secondo quanto è tramandato da Diogene Laerzio, Socrate imparò a suonare la lira in tarda età, "dicendo che non era per nulla strano apprendere ciò che non si sa" (Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, II, 5, 32). Illustratore e pittore, Johannes Riepenhausen operò in stretto rapporto con il fratello Franz (Gottinga 1786 - Roma 1831): entrambi si formarono con il padre, incisore, e frequentarono in seguito l'Accademia di Kassel (1800-1803) e quella di Dresda (1804), dove si convertirono al cattolicesimo ed entrarono in contatto con vari esponenti del Romanticismo tedesco, come il pittore P. O. Runge e il poeta L. Tieck. Nel 1805 giunsero a Roma insieme allo stesso Tieck (del quale illustrarono Vita e morte di Santa Genoveffa in modi che anticipavano la poetica nazarena). Grazie ai rapporti con J. A. Koch, con B. Thorvaldsen e con la famiglia Humboldt, si affermarono presto nell’ambiente romano (Incoronazione della Vergine, 1806, chiesa di Santa Maria dell'Anima, Roma), rivaleggiando con l'attività degli altri pittori nazareni. Dopo la morte del fratello, Johannes fu presente fino al 1844 alle mostre romane degli Amatori e Cultori.



Al verso minime tracce di distacco agli angoli.

Base d'asta
EUR 1.000,00
venduto : Registrazione