Asta 25 / Libri & Grafica

lun 2 -  mer 4 LUGLIO 2018
Lotto 86

Il rarissimo catalogo degli incunaboli della Bibliotheca Smithiana

[ Joseph Smith ]
Venezia, Inghilterra

Catalogus librorum rarissimorum, ab artis typographicae inventoribus, aliisque ejusdem artis principibus, ante annum millesimum quingentesimum excursorum. Omnium optime conservatorum.

S.n.t. [ma Venezia: Pasquali, dopo il 1737].

In-8° (mm 182x117). Pagine [2] (di 4, manca la prima carta bianca), 70, [2]. Frontespizio in inchiostro rosso e nero. Legatura settecentesca in piena pergamena rigida con titoli dorati su tassello al dorso, in parte mancante. Annotazioni a penna blu al piatto posteriore e a inchiostro bruno a quello anteriore.



Seconda edizione, rarissima al pari della prima stampata in soli 50 esemplari nella tipografia volpi-cominiana dal console inglese a Venezia Joseph Smith, proprietario della celebre collezione. Ottino-Fumagalli 4214 indica per la prima edizione il 1737 come anno di stampa e per la seconda il 1750 circa. Federici 218.4: «Il Pasquali di Venezia ne ha fatta una ristampa con alcune giunte, parimenti senza data, ma è facile a distinguersi per l'antiporta impressa in rosso-nero, per il numero delle pagine ch'è di 70, e perché questa constat voluminibus CCXLVIII». Questa seconda edizione censisce infatti 21 incunaboli in più dell'edizione volpi-cominiana, 248 titoli in tutto, e sebbene senza indicazioni tipografiche, sappiamo essere stata stampata dal Pasquali, che nel 1755 pubblicò anche il Catalogo completo della Bibliotheca smithiana. Come è noto, Smith iniziò le trattative per la vendita della sua collezione a Giorgio III nel 1756, trattative che si conclusero nel 1762; in seguito, molti dei libri di questa collezione ricca di incunaboli, cinquecentine, opere di letteratura italiana, storia, arte e architettura che costituivano il nucleo della biblioteca di Giorgio III a Buckingham House passarono al British Museum con Giorgio IV e si trovano adesso alla British Library.

Base d'asta
EUR 1.000,00
invenduto