Asta 16 / Manoscritti, Libri, Autografi, Stampe & Disegni

ven 12 -  sab 13 DICEMBRE 2014
Lotto 26

Revelli Filippo Antonio

Tractatus aritmeticum universale et geometria plana, et solida complecteus.

1761.

Manoscritto cartaceo in-8° (mm 240x170). Pagine 240, [241-411], [4] bianche. Testo latino vergato in inchiostro bruno da un'unica settecentesca mano, con decine di operazioni aritmetiche e figure geometriche disegnate a lato, e talvolta in coloritura coeva. Tutte le carte mostrano i segni di un alluvionamento, ma il testo è perfettamente leggibile e lo stato di conservazione discreto. Legatura coeva in piena pergamena rigida con titoli manoscritti al piatto anteriore. Ex-libris manoscritto al frontespizio, ripetuto al foglio di guardia posteriore: «hic liber est equitis villae marinae anno domini 1770».



Queste lezioni accademiche, secondo il Riccardi I, 550 vennero pubblicate per la prima volta nel 1772 senza autorizzazione da un discepolo dell'Autore, ma solo nel 1778 fu data alle stampe una versione corretta. Entrambe le edizioni rappresentavano delle traduzioni degli Elementi di algebra e geometria dettati dal Revelli in latino; come si legge nell'introduzione dell'edizione del 1778: «Questi elementi di Aritmetica, e di Geometria, che colle stampe presento al pubblico in lingua volgare, sono quelli medesimi che con mirabile precisione ed ordine furono in lingua latina composti, e dettati nella R. Università di questa nostre Metropoli dal [...] Filippo Antonio Revelli dall'anno 1750. sino al 1776». 

Base d'asta
EUR 500,00
invenduto