• 1800
  • Anno 1875

    Luigi Gonnelli (1837-1911) e la nascita della libreria antiquaria

    Firenze, 1871: la capitale d'Italia viene trasferita a Roma.
    Luigi Gonnelli, che aveva un "alberguccio" in via del Guanto, si ritrova improvvisamente senza clientela ed è costretto a chiudere l'attività, avvicinandosi poi al mondo del commercio librario.

    Read more
  • Anno 1880

    Il primo impegno editoriale: Luigi Gonnelli, Luigi Razzolini e gli Opuscoli di Giuseppe Manuzzi

    Sin dall'inizio dell'attività Luigi Gonnelli affianca alla libreria l'impegno editoriale.
    è il caso delle opere di Giuseppe Manuzzi, filologo di origine forlivese che per molti anni visse a Firenze, curatore di una edizione del noto Vocabolario dell'Accademia della Crusca.

    Read more
  • Anno 1880

    Il primo catalogo: l'asta libraria della collezione Manuzzi

    Il primo catalogo a stampa conservato è quello di un'asta:
    l'asta della collezione di Giuseppe Manuzzi, biblioteca "composta di oltre 10000 volumi" che impegna il libraio per oltre 10 giorni nei locali della libreria, in Piazza Massimo D'Azeglio, 13.

    Read more
  • Anno 1884

    La vendita della collezione dell'abate Michele Colombo

    L'Abate Michele Colombo (Campo di Pietra, Treviso 1747 - Parma 1838) ha un profilo biografico che ricalca in molti punti la biografia di Manuzzi.
    Anch'egli abate e cultore della lingua del Trecento, si avvicina all'esperienza del vocabolario dell'Accademia della Crusca pubblicando anche un Catalogo di alcune opere attinenti alle scienze, alle arti e ad altri bisogni dell'uomo ... (Milano : dalla Tipografia Mussi, 1812), opera destinata ad accrescere il suo prestigio e che gli varrà il primo premio nel concorso letterario indetto dall'Accademia stessa nel 1817.

    Read more
  • Anno 1889

    Il Dizionario degli artisti viventi di Angelo De Gubernatis e la società con A. Silvio Gonnelli

    L'avvio ufficiale dell'attività editoriale di Gonnelli lo abbiamo con il catalogo n. 33 del 1889: viene qui annunciata la pubblicazione del Dizionario degli artisti italiani viventi di Angelo De Gubernatis.

    Read more
  • Anno 1892

    A. Silvio Gonnelli apre la propria libreria antiquaria in via dei Servi 2

  • 1900
  • Anno 1903

    Ferrante Gonnelli, libraio-editore nella Firenze futurista

    Ferrante Gonnelli (1880-1926), figlio di Amos e nipote di Luigi, arriva da Roma nel 1899 per aiutare nella libreria di famiglia. Al 1903 risale l'apertura di una sua autonoma libreria in via Cavour 50.

    Read more
  • Anno 1911

    Aldo Gonnelli (1894-1971)

  • Anno 1913

    Firenze futurista
    Esposizione futurista Boccioni

    Contro la morale sessuale - Queste informazioni possiamo metterle o qui autonomamente (serate futuriste, le mostre in via Cavour etc, oppure sotto 1903 - Ferrante Gonnelli).
    In alternativa possiamo mettere sotto la data 1913 la descrizione di Ferrante e dell'ambiente fiorentino di quegli anni.
  • Anno 1913

    Le aste d'arte di Aldo e Ferrante Gonnelli

    Parallelamente all'attività di libreria, Aldo sviluppa la vendita di opere d'arte, spesso facendosi promotore di artisti a lui cari attraverso la vendita delle loro opere o finanziandone l'operato nei momenti di difficoltà.

    Read more
  • Anno 1915

    La prima guerra mondiale e l'attività della libreria

    La prima guerra mondiale porta ad una interruzione nella pubblicazione dei cataloghi: Aldo è arruolato in qualità di ufficiale e sappiamo che venne catturato dopo la disfatta di Caporetto e tenuto prigioniero a Mauthausen, riuscendo poi a rimpatriare prima del termine del conflitto per uno scambio di prigionieri, pur riportando gravi danni ai polmoni, solo nel 1918.

    Read more
  • Anno 1923

    La società con Hugh Cecil Brooks e il primo logo Gonnelli

    A quell'anno risale l'ingresso in società di Hugh Cecil Brooks , studioso e bibliofilo di origini inglesi che lavorerà al fianco di Aldo per alcuni anni, fino al 1928.

    Read more
  • Anno 1928

    La compendiosa bibliografia di Edizioni Bodoniane di Hugh Cecil Brooks

    Compendiosa bibliografia di Edizioni Bodoniane, un'opera "in legatura bodoniana, [comprendente] un ritratto e 376 pagine, delle quali 84 per le tavole. Contiene la descrizione di 1417 pubblicazioni, circa 600 non citate da De Lama, con nuovi dati interessanti dovuti ad una accurata collazione delle opere; 61 riproduzioni di frontespizi, saggi di caratteri, documenti inediti ecc., oltre 50 illustrazioni di cornici dei fogli volanti".

    Read more
  • Anno 1933

    Libreria Antiquaria Luigi Gonnelli & Figli società anonima

    Nel 1933, pochi anni dopo lo scioglimento dell'attività con Brooks, viene registrato un nuovo cambiamento nella ragione sociale dell'attività, che diventa Libreria Antiquaria Luigi Gonnelli & Figli società anonima.
    La società anonima viene fondata da Aldo Gonnelli, Amedeo Lazzeri e Renato Vanni, seppur con influenze diverse sul capitale: ad Aldo infatti, nominato amministratore unico, vengono riconosciute azioni per centoquarantamila lire, mentre a Lazzeri e Vanni solo cinquemila ciascuno.

    Read more