Asta 36 / Libri, autografi e manoscritti

mar 11 -  mer 12 OTTOBRE 2022
Lotto 477

Monumento della letteratura italiana dell'Ottocento

Leopardi Giacomo

Canti.

Firenze: Presso Guglielmo Piatti, 1831.

In-8° (mm 158x100). Pagine [2] bianche, 165, [1]. Buon esemplare, parzialmente in barbe, con usuali fioriture e i margini inferiori di alcune carte più corti. Legatura editoriale in cartonato verde con titoli in nero al piatto anteriore e fregio a quello posteriore entro cornice tipografica. Piatto anteriore quasi totalmente staccato, difetti alla cerniera di quello posteriore e altre minime mende.



Edizione originale rara e molto ricercata. Contiene 23 canti di cui 6 in prima edizione: Il Risorgimento, A Silvia che in questa prima stesura reca al primo verso sovvienti in luogo di rimembriLe ricordanze, Canto notturno d'un pastore vagante dell'Asia, La quiete dopo la tempesta e Il sabato del villaggio. Precede i Canti la lettera dedicatoria - anch'essa in edizione originale - Agli amici suoi di Toscana: «Sia dedicato a voi questo libro, dove io cercava, come si cerca spesso colla poesia, di consacrare il mio dolore, e col quale al presente (né posso già dirlo senza lacrime) prendo comiato dalle lettere e dagli studi». Benedettucci 36; Frati 670; Mazzatinti-Menghini 670.

Base d'asta
EUR 2.600,00
Fai un'offerta